Invito al Dulcis in Fundo Libri – Il Gatto sui libri che scottano

Giovedì 28 ottobre inauguriamo la rassegna Dulcis in Fundo Libri con Fabiano Massimi, Sonia Sacrato, Lorenzo Scano.

Il 28 ottobre, alle ore 20:00, prende il via la rassegna Dulcis in Fundo Libri, nata in collaborazione con la libreria Covo della Ladra, il mag on line La Bottega del Giallo e il locale Dulcis in Fundo di Via Zuretti 55 (https://www.dulcisinfundo.it/)

Per questa primissima dal titolo “Il Gatto sui libri che scottano”, abbiamo scelto tre ospiti d’eccezione: tre autori, e tre romanzi, che hanno affascinato e continuano ad affascinare i lettori, non solo del Covo della Ladra.
Sonia Sacrato apre la serata con “La mossa del Gatto”, pubblicato da Newton Compton. Sulle orme del gatto Pablo, Sacrato ci porta tra gli scatoloni di una vecchia soffitta da svuotare e tra i segreti di una casa che se potesse racconterebbe molti segreti.
Lorenzo Scano porta, da Cagliari, “Via Libera” il suo nuovo romanzo pubblicato per la collana Nero Rizzoli. Un affresco del mondo di oggi e della sua gioventù inquieta. 
Fabiano Massimi chiude “dulcis in fundo” con il suo nuovo romanzo, “I demoni di Berlino” e con le atmosfere fumose e noir della Berlino del 1933. 

Il menù

Per ogni libro, Saverio Tisci, gestore e chef del Dulcis in Fundo, ha colto anima e atmosfere, trasformandole in sapori e colori che accompagnano i singoli interventi, cercando di creare un legame forte tra ciò che accade sul palco e ciò che vivremo noi in sala. Dai sapori vellutati degli argini del Piave, sino al pizzicore del pecorino sardo, per chiudere, in bellezza, con le tinte dolci e misteriose del cioccolato.
Ma il coinvolgimento del pubblico non finisce qui. A noi il compito di valutare ogni autore su schede che troveremo al nostro posto, ad inizio serata. Guidati dalla regia, potremo dire la nostra, porre domande e rispondere alle domande che verranno poste a noi!

Infine, a condurre la serata tre voci conosciute al pubblico del Covo della Ladra: il giornalista e scrittore Roberto Pegorini, il Fondatore de La Bottega del Giallo, Manù Figliolini e la libraia Mariana ”Winch” Marenghi. 

Le impressioni dello Chef Saverio Tisci sul menù

Il prologo di questa serata parte con le consistenze della zucca, vellutata, croccante e soffice. Con queste note, entriamo nei territori del Piave e delle pagine della Sacrato, con i suoi sapori forti e accoglienti. Il piatto d’entrata è orchestrato come un quadro, un’opera che coniuga sapore, colore e materia.

Il delitto di questa serata è un piatto, invece, forte e deciso. Prende le mosse dalla terra, quella sarda, e dalla città di Cagliari, che Scano ci fa vivere nelle pagine di Via Libera. Il sapore deciso del pecorino non lascia dubbi e conduce il tono di questa portata.

Il detective che portiamo in tavola nasce nel 1930 in un café a pochi chilometri da Bonn. E la scelta di questa unione tra cioccolato, ciliegie e panna, nasce proprio dalla suggestione storica e dalla precisione con cui Massimi ci porta nella Berlino del 1933. Come non pensare che almeno uno dei protagonisti non si sia imbattuto in una pasticceria a gustare un dolce così goloso?

Le impressioni della Libraia Mariana Marenghi

Non dirò che si tratta di qualcosa di imperdibile. Lo diciamo sempre tutti, ogni volta che facciamo qualcosa. Dirò, invece, che in rare occasioni abbiamo potuto vivere, da organizzatori, delle sensazioni come quelle che stiamo vivendo nel preparare la rassegna Dulcis in Fundo Libri. 
Primo, perché la sintonia con Saverio Tisci, direttore e chef del Dulcis in Fundo di Via Zuretti, è altissima.


Secondo, perché lavorare al suo fianco creando piatti che portino in tavola e traducano in sapori, profumi e colori il mondo narrativo dei libri scelti, è qualcosa che non avevamo mai sperimentato prima.
Terzo, perché lavorare con Manuel Figliolini e Roberto Pegorini è lavorare al fianco di due appassionati e due professionisti.


Infine, ma non per ultimo, viene il pubblico e il desiderio costante di “vivere” con lui tutte le emozioni, unendo le storie di gusto e le storie di carta in una esperienza che non ci divida tra un “noi” e un “voi”, ma che ci faccia sentire a casa, tra amici, quattro chiacchiere, qualche risata e la buona cucina.

Prenota la tua serata al Dulcis in Fundo Libri

Per partecipare a Dulcis in Fundo Libri è necessaria la prenotazione.

Per prenotare è possibile:

  • compilare il form di lato
  • chiamare lo 02 6671 2503

Ogni serata prevede un massimo di 50 posti.
La cena ha un costo di 40€ e comprende un menù “Dulcis in fundo” completo di bevande, creato in abbinamento ai libri presentati.

Durante la serata sarà possibile acquistare i libri ospiti ad un prezzo scontato riservato ai prenotati, e richiedere la dedica da parte degli autori.

Scopri di più https://ladradilibri.com/dulcis

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: