Campo de’ Fiori

14,00

È il 1975, in piazza Campo de’ Fiori a Roma, tra la folla, volti riconoscibilissimi: la voce ferita di Moravia che grida «È morto un poeta. Di poeti ne nascono pochi in un secolo»; oppure il dolore e la cattiveria di Elsa Morante, che si rivolta a Siciliano – colpevole di aver stroncato “La storia” – che con lei quel dolore vorrebbe condividere: «Cosa vuoi?». Da qui il motore memoriale del libro: la telefonata di Cordelli, la mattina del 2 novembre, che lo avverte dell’assassinio, e poi di seguito un viaggio a ritroso: la conoscenza di Pasolini dopo la lettura delle Ceneri di Gramsci, il lavoro fianco a fianco nella rivista «Nuovi Argomenti», e ancora i viaggi fatti insieme, le cene con Moravia, Dacia Maraini, Laura Betti e Maria Callas, o il set del “Vangelo secondo Matteo” in cui Pier Paolo fa recitare a Siciliano la parte dell’apostolo Simone. Ma “Campo de’ Fiori”, a ben vedere, è qualcosa di più profondo di un memoriale. Non è esattamente il racconto di un’amicizia, e nemmeno l’ennesimo libro su Pasolini. È invece una resa dei conti con se stessi di cui Pasolini non è certo il pretesto, e neppure il mezzo per compierla, quella resa. È l’ossessione dalla quale si prendono le distanze per affermare, conoscere se stessi. Postfazione di Andrea Caterini

Esaurito

COD: 9788899997625 Categoria: Tag:

Descrizione

È il 1975, in piazza Campo de’ Fiori a Roma, tra la folla, volti riconoscibilissimi: la voce ferita di Moravia che grida «È morto un poeta. Di poeti ne nascono pochi in un secolo»; oppure il dolore e la cattiveria di Elsa Morante, che si rivolta a Siciliano – colpevole di aver stroncato “La storia” – che con lei quel dolore vorrebbe condividere: «Cosa vuoi?». Da qui il motore memoriale del libro: la telefonata di Cordelli, la mattina del 2 novembre, che lo avverte dell’assassinio, e poi di seguito un viaggio a ritroso: la conoscenza di Pasolini dopo la lettura delle Ceneri di Gramsci, il lavoro fianco a fianco nella rivista «Nuovi Argomenti», e ancora i viaggi fatti insieme, le cene con Moravia, Dacia Maraini, Laura Betti e Maria Callas, o il set del “Vangelo secondo Matteo” in cui Pier Paolo fa recitare a Siciliano la parte dell’apostolo Simone. Ma “Campo de’ Fiori”, a ben vedere, è qualcosa di più profondo di un memoriale. Non è esattamente il racconto di un’amicizia, e nemmeno l’ennesimo libro su Pasolini. È invece una resa dei conti con se stessi di cui Pasolini non è certo il pretesto, e neppure il mezzo per compierla, quella resa. È l’ossessione dalla quale si prendono le distanze per affermare, conoscere se stessi. Postfazione di Andrea Caterini

Informazioni aggiuntive

Titolo

Campo de' Fiori

Autore

Enzo Siciliano

Editore/Marca

Edizioni Theoria

ISBN

9788899997625

Anno di pubblicazione

2018

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Campo de’ Fiori”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.