In principio era il dolore. Un Faust di meno

16,00

IN LIBRERIA DAL 3 MARZO

Milano, via Festa del Perdono. Nel cortile dell’Università Statale sono stati rinvenuti i corpi di otto ricercatori orribilmente trucidati, disposti come una rosa dei venti. In stato di fermo l’avvenente professoressa di Estetica, Loredana Robecchi, trovata all’alba all’Università nuda, con le mani e la bocca insanguinate, in completo stato confusionale. A indagare sull’efferato delitto è il commissario Belletti, uomo integerrimo al servizio della giustizia, che ha puntato la sua attenzione su Fabio Pugno, il marito di Loredana, e i suoi sospetti non sono infondati. Costui infatti si accompagna a un losco individuo, Marilyn, uno strano essere tra il demone e il saltimbanco: una creatura diabolica che sembra conoscere le pulsioni più profonde dell’animo umano ed è abituata a stringere patti di sangue da tempo immemore… Una rocambolesca avventura tra spire di fuoco, ritmi pulsanti, solstizi d’estate e concerti rock, che ha come protagonista un Faust ultramoderno, al tempo della pandemia, tentato da un insidioso e arguto Belzebù.

ASCOLTA LA PLAYLIST DEL LIBRO>>

COD: 9788832278347 Categoria: Tag:

Descrizione

di Paolo Scardanelli (Autore)
Carbonio Editore, 2022

Milano, via Festa del Perdono. Nel cortile dell’Università Statale sono stati rinvenuti i corpi di otto ricercatori orribilmente trucidati, disposti come una rosa dei venti. In stato di fermo l’avvenente professoressa di Estetica, Loredana Robecchi, trovata all’alba all’Università nuda, con le mani e la bocca insanguinate, in completo stato confusionale. A indagare sull’efferato delitto è il commissario Belletti, uomo integerrimo al servizio della giustizia, che ha puntato la sua attenzione su Fabio Pugno, il marito di Loredana, e i suoi sospetti non sono infondati. Costui infatti si accompagna a un losco individuo, Marilyn, uno strano essere tra il demone e il saltimbanco: una creatura diabolica che sembra conoscere le pulsioni più profonde dell’animo umano ed è abituata a stringere patti di sangue da tempo immemore… Una rocambolesca avventura tra spire di fuoco, ritmi pulsanti, solstizi d’estate e concerti rock, che ha come protagonista un Faust ultramoderno, al tempo della pandemia, tentato da un insidioso e arguto Belzebù.

ASCOLTA LA PLAYLIST DEL LIBRO>>

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “In principio era il dolore. Un Faust di meno”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.