Noi siamo l’opposizione che non si sente.

13,00

Scrittori, poeti, artisti, che si oppongono al disegno politico innestato sull’emergenza Condividi

“Noi siamo l’opposizione che non si sente” è una raccolta di interventi di scrittori e artisti con una posizione fortemente critica sulla realtà distopica messa in atto dagli esecutivi occidentali col pretesto dell’emergenza epidemica, per innestare sulla crisi di sistema che l’ha provocata un sogno di “trasformazione e progresso”: quest’ultimo ha tutto l’aspetto di un’assimilazione culturale forzata al capitalismo della sorveglianza e all’apparato tecnico-scientifico al suo servizio. Questa raccolta di contributi va in senso polemicamente opposto alle conformi e ubbidienti narrazioni di regime terapeutico e si rivolge idealmente a quel 30/35% dell’opinione pubblica che non si sente rappresentato al livello politico come mass-mediatico.

COD: 9791259900180 Categorie: ,

Descrizione

Giulio Milani (Curatore)
Transeuropa, 2021

“Noi siamo l’opposizione che non si sente” è una raccolta di interventi di scrittori e artisti con una posizione fortemente critica sulla realtà distopica messa in atto dagli esecutivi occidentali col pretesto dell’emergenza epidemica, per innestare sulla crisi di sistema che l’ha provocata un sogno di “trasformazione e progresso”: quest’ultimo ha tutto l’aspetto di un’assimilazione culturale forzata al capitalismo della sorveglianza e all’apparato tecnico-scientifico al suo servizio. Questa raccolta di contributi va in senso polemicamente opposto alle conformi e ubbidienti narrazioni di regime terapeutico e si rivolge idealmente a quel 30/35% dell’opinione pubblica che non si sente rappresentato al livello politico come mass-mediatico.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Noi siamo l’opposizione che non si sente.”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.