Dai social alle librerie: i lettori si organizzano per dare vita a una giornata di dibattiti, panel, incontri con gli autori e tanti libri!

Sabato 21 marzo prende il via la prima edizione della manifestazione Dystopian Day, una giornata di dibattiti e incontri interamente dedicata alla distopia e ai suoi autori.

Organizzato dal gruppo di lettori facebook “Leggere distopico” e dai suoi admin, Liliana Marchesi e Delos Veronesi, Dystopian Day nasce prima di tutto come momento di incontro tra lettori e appassionati. L’opportunità di incontrare autori, editori, traduttori e addetti ai mestieri, ma anche lettori e appassionati, ha reso possibile l’organizzazione di questa giornata fitta di incontri e di appuntamenti, sin dalla mattina. Giulia Abbate, Chiara Reali, Silvio Sosio, Giorgio Raffaelli e Leonardo Di Lascia, Elisabetta di Minico e Dario Tonani, sono solo alcuni dei nomi ospiti di questa prima edizione.
E si comincia alle 10:30, con un incontro dal titolo “Eroine Distopiche e Femminismo”, che vede la Abbate, Liliana Marchesi e le autrici Michela Monti e Federica Amadori confrontarsi sul ruolo della donna nella nostra società contemporanea e tra le pagine dei classici e contemporanei.
Si prosegue, alle 14:30, con un incontro con gli “addetti ai lavori”, tra editori, traduttori e autori a disposizione del pubblico per rispondere a tutte le loto curiosità.
E si chiude alle 17:30 con il panel “Distopia letteraria e Storia contemporanea”, interamente dedicato ai sottili legami tra la nostra contemporaneità e il mondo narrativo distopico.
Non mancano gli autori in vetrina e gli incontri con i blogger e la stampa per interviste e momenti dedicati agli autori ospiti. 

Ma il Dystopian Day è importante anche perché segna un legame molto importante tra il pubblico di lettori on line, che si muove principalmente su facebook e community dedicate, e le librerie. Ad ospitare l’evento è infatti, la libreria specializzata in gialli e fantastica Covo della Ladra di Milano. E mentre si dibatte su quanto le dinamiche di lettura on-line stiano affossando le librerie fisiche, il 21 marzo, parlando di fantascienza e distopia, cercheremo di fondare le basi per delle dinamiche più fluide in cui il virtuale possa diventare reale, grazie alla volontà dei lettori e all’attività delle libreria.

https://www.ladradilibri.com/events/dystopian-day-il-programma/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.