Gli incubi del Bonet ci portano tra le pagine de “Malpertuis” di Jean Ray.

Ho sognato che…
Nuovo appuntamento con Alessandro e i suoi “Gli Incubi del Bonet“. Questa volta le pagine dei nostri incubi più profondi sono quelle dell’imperdibile Malpertuis di Jean Ray, pubblicato da Agenzia Alcatraz.
Un pretesto, per raccontare un incubo o un incubo per raccontare uno splendido racconto.

In questa opera, ci sono tutta la grandezza, il talento e il pensiero di Jean Ray; autore belga nato, vissuto e morto a Gand tra la fine dell’800 e gli anni 60 del ‘900, che a discapito di una vita pressoché ordinaria e di un immagine altrettanto ordinaria era dotato di un intelletto e di uno stile narrativo colti e potenti, che sapevano attrarre morbosamente il lettore. La sua scrittura era ricercata, leziosa in alcuni passaggi e in altri aulica e complessa e al contempo penetrante e accattivante.

Guarda la puntata integrale

Scopri il libro qui