#incipit32 è la rubrica del Covo della Ladra che ti fa entrare nelle nostre storie. In questa puntata è con Nadia Busato e Padania Blues.

Lei è un’autrice in gamba che sa raccontare storie che meritano di essere lette.
Loro sono una casa editrice da marcare stretto perché, quando meno te lo aspetti, sanno sorprenderti.
Questo è il nostro #incipit32 per entrare nelle trame di Nadia Busato e del suo Padania Blues pubblicato da SEM Società Editrice Milanese.

Questa è una storia nera, di quelle che scavano solchi. Ha questa forza perché non inventa nulla, solo mete a nudo quella che è la nostra bella società, fatta di stereotipi vissuti quotidianamente, di frasi fatte, di sogni e speranze di plastica. La sua durezza non viene da una narrazione voyeristica, che si loda nel farci vedere ciò che non vorremmo vedere (dalla violenza, al sesso). La sua durezza nasce dal raccontarci ciò che è il nostro vivere quotidiano, una realtà ” dove gli uomini lavorano e si fanno la guerra, mentre le donne li sposano e li sopportano”.

E la cosa più comune che possa accadere, chiudendo questo libro, è quella di aver scavato non nella storia dei suoi personaggi, ma nella propria anima perché tutti, in un modo o nell’altro, potremmo riconoscerci.

Il libro lo trovate qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.